Verifica in accordo al DM 25/2012, sistemi di trattamento dell’acqua potabile


Il Decreto ministeriale 7 febbraio 2012, n. 25 – Disposizioni tecniche concernenti apparecchiature finalizzate al trattamento dell’acqua destinata al consumo umano – costituisce il riferimento legislativo per che produce/distribuisce apparecchiature destinate al trattamento dell’acqua potabile utilizzate sia in ambito domestico che in pubblici esercizi e nell’industria alimentare.

Il produttore/distributore in prima persona deve assicurarsi la conformità alle norme comunitarie e nazionali, oltre che garantire che nel ciclo di vita del prodotto l’acqua trattata mantenga le caratteristiche richieste nel D.Lgs. 31/2001 e s.m.i., che da attuazione alla direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano. L’utilizzatore delle apparecchiature sarà, invece, responsabile di effettuare la regolare manutenzione secondo quanto previsto nei libretti d’uso.

I SERVIZI PER IL RISPETTO DEI REQUISITI NORMATIVI PREVISTI DAL DM 25/2012

TiFQ ha sviluppato una metodologia di intervento consolidata per supportare le aziende a rispettare i requisiti legislativi previsti dal DM 25/2012:

  • Valutazione tecnica preliminare (controllo documentale). La fase prevede la verifica del documento delle parti in contatto; l’idoneità di tutti i materiali costituenti l’oggetto viene controllata al fine di verificare che ogni materiale possa soddisfare le caratteristiche richieste dai decreti di riferimento. I documenti e i disegni tecnici del prodotto sono analizzati al fine di definire eventuali test di laboratorio integrativi necessari.
  • Verifica sperimentale. L’obiettivo è valutare l’applicazione e la coerenza del prodotto, oltre che dei documenti tecnici e commerciali. La valutazione sperimentale è stata impostata sul sistema di trattamento dell’acqua ed applicando un protocollo analitico che consente di valutare l’efficienza del sistema durante l’intera fase di trattamento dell’acqua. I parametri sono riferiti alle normative UE sull’acqua potabile, recepite in Italia dal D.lgs. 231 del 2001.
  • Predisposizione del dossier tecnico. Seguendo le fasi sopra descritte, viene redatto un dossier tecnico attestante la conformità dei prodotti, in linea con le normative del settore.


© TIFQ Via A. Scarsellini, 13 - 20161 MILANO - tel. +39 02 45418 221 - P.Iva 04725630968

Powered by NexusMedia.it