Consumatori Consapevoli e Aziende Virtuose: ICIM SpA con l’Unione Nazionale Consumatori per parlare dei MOCA

Gennaio 25, 2021
https://www.tifq.it/wp-content/uploads/2021/01/Consumatore-300x225-oADW6f.jpeg

Informare in modo corretto, trasversale e trasparente. Aiutare il consumatore finale ad avere opinioni obiettive. Valorizzare le aziende che operano nel totale rispetto delle norme per la tutela delle persone. Sono queste le premesse che hanno portato ICIM SpA – unico Ente accreditato ACCREDIA per la certificazione dei Materiali e Oggetti a contatto con Alimenti (schema proprietario MOCA) – a intraprendere una campagna di informazione sui MOCA in collaborazione con UNC – Unione Italiana Consumatori.

È fondamentale, infatti, che i consumatori siano chiamati a un ruolo attivo non solo per quanto riguarda l’attenzione verso il contenuto, il cibo, ma anche verso il “contenitore” poiché, come dichiara l’Organizzazione Mondiale della Sanità, “la sicurezza alimentare è un affare di tutti”.

Attraverso una serie di articoli tematici, veicolati periodicamente agli oltre 270.000 iscritti alla newsletter dell’Unione Italiana Consumatori, ICIM racconta il mondo MOCA a partire dall’ABC. Qual è il marchio corretto che contraddistingue i prodotti idonei a entrare in contatto con gli alimenti senza alterarne le caratteristiche organolettiche e senza cedere sostanze pericolose per la salute? La risposta esatta è “bicchiere e forchetta” e i consumatori sono invitati a prestare attenzione ai marchi contraffatti come, ad esempio, quel “coltello e forchetta” apposto dalle aziende che non rispettano le regole e le buone pratiche di fabbricazione. Un facile e pericoloso inganno.
(https://www.consumatori.it/alimentazione/moca-materiali-oggetti-contatto-alimenti/).

Un aspetto importante in questo ambizioso itinerario di conoscenza è quello di accompagnare il consumatore a scoprire il vasto mondo dei MOCA, spesso identificato unicamente in pentole, contenitori, attrezzi da cucina e nel packaging degli alimenti. Devono invece sottostare all’importante ventaglio di normative che regolano i MOCA, tutti i materiali e gli oggetti che entrano in contatto con gli alimenti nel loro lungo processo di lavorazione, conservazione e distribuzione, ma anche tutti gli elementi e le superfici che entrano in contatto con quanto ingeriamo, a partire dalla macchina del caffè del bar, dall’affettatrice al banco del supermercato fino ai sistemi domestici di trattamento dell’acqua, cui è dedicato il secondo articolo ICIM SpA sulla newsletter UNC (L’acqua e i sistemi di trattamento https://www.consumatori.it/alimentazione/acqua-sistemi-trattamento/).

Sono innumerevoli le occasioni nelle quali dobbiamo prestare attenzione ai MOCA. Certo, il consumatore è tutelato dalle leggi e dai controlli, ma è necessario capire che è importante acquistare sempre prodotti di qualità, realizzati da aziende rispettose delle regole e denunciare, se del caso, pratiche palesemente scorrette e dannose.  L’obiettivo di ICIM è proprio quella di mettersi accanto alle aziende dell’intera filiera, sostenendone le buone pratiche di fabbricazione e sensibilizzando l’opinione pubblica sull’importanza di un approccio consapevole in merito alle scelte di materiali e oggetti che entrano a contatto con ciò che mangiamo e beviamo ogni giorno.

Sede
SOLUZIONI E SUPPORTO TECNICO PER LA CRESCITA DEL VALORE IMPRENDITORIALE DELLE IMPRESE.

Capitale Sociale € 10.000,00 interamente versato – C.F./P.IVA e Iscriz. Reg. Imprese n. 04725630968 – R.E.A. n. MI-1767708

Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento di ICIM GROUP.