Robot industriali: l’Italia al sesto posto nel mondo

Gennaio 25, 2021
https://www.tifq.it/wp-content/uploads/2021/01/Robot-300x225-CTBwi5.jpeg

[Fonte: INNOVATION POST]

In Italia, nel 2019, il consumo di robot industriali è rimasto stabile rispetto all’anno record 2018: secondo i dati elaborati da Siri, l’Associazione Italiana di Robotica e Automazione, in collaborazione con il Centro studi di Ucimu – Sistemi per Produrre, nelle nostre industrie lo scorso anno sono infatti stati consegnati 9.070 robot, l’1,8% meno dell’anno precedente. Un dato probabilmente sottostimato secondo il presidente Siri Domenico Appendino: la International Federation of Robotics (IFR), infatti, stima che in Italia siano stati consegnati ben 11.089 robot (+13%).

In tutti i casi, l’Italia ha messo a segno una performance significativamente migliore rispetto a quella registrata nel resto del mondo: secondo i dati IFR, infatti, nel 2019 in tutto il mondo sono stati venduti 373.000 nuovi robot, -12% rispetto ai numeri registrati nel 2018.

Considerando anche solo i dati più bassi di Siri – spiega Appendino – l’Italia ha fatto 7 volte meglio del mondo (-12%) più di 7 volte meglio dell’Asia (-13%), quasi 6 volte meglio del Giappone (-10%), 5 della Cina (-9%) e 14 della Corea (-26%), più di 7 volte meglio del Nord America (-13%) e quasi 3 volte meglio dell’Europa (- 5%)”.

Nella classifica dei paesi consumatori di robot industriali, l’Italia sale così di un’ulteriore posizione rispetto al 2018 e occupa oggi il sesto posto al mondo, confermandosi anche come secondo mercato per dimensioni in Europa, alle spalle della Germania.

In merito alle tipologie di robot installati nel 2019, l’81% riguarda robot articolati con 7.330 unità vendute (dati identico al 2018), seguito dagli Scara[1] (902 unità) e infine i robot cartesiani[2] (494 unità).

Quanto alle applicazioni, tre robot su quattro sono impiegati per operazioni di manipolazione (il 73,3% nel 2019, in calo dal precedente 76%); seguono saldatura (1.083 robot venduti, pari al 12% del totale, in crescita rispetto al 10% del 2018) e poi l’assiemaggio (8%, in leggero calo rispetto all’8,8% del 2018). Tutte le altre applicazioni insieme non arrivano al 7% del totale.

[1]Scara-Selective Compliance Assembly Robot Arm: è un tipo di robot industriale, che muove un “braccio” sul piano orizzontale e una presa che può salire e scendere in quello verticale.

[2]Robot cartesiano: un robot in grado di muoversi sui tre assi cartesiani, x,y e z in maniera lineare.

[Articolo Innovation Post, 16 ottobre 2020]

Sede
SOLUZIONI E SUPPORTO TECNICO PER LA CRESCITA DEL VALORE IMPRENDITORIALE DELLE IMPRESE.

Capitale Sociale € 10.000,00 interamente versato – C.F./P.IVA e Iscriz. Reg. Imprese n. 04725630968 – R.E.A. n. MI-1767708

Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento di ICIM GROUP.